Bottiglia green

1. CONTROLLA GLI INGREDIENTI USATI:
Legalmente, non è obbligatorio inserire la lista ingredienti nelle etichette dei detersivi, da non confondere con la composizione chimica, che è una semplice versione ridotta. Tuttavia niente vieta alle aziende di descrivere più scrupolosamente il contenuto del prodotto… se non ha nulla da nascondere.

Se non è presente la lista ingredienti in etichetta, si può accendere il primo campanello d’allarme: perché nascondersi?

In ogni caso, tutte le aziende sono obbligate a pubblicare la lista completa su siti internet (spesso ben nascosti, ma sempre reperibili in etichetta). Trovata quindi la lista completa, non vi resta che controllare ogni ingrediente nel BIODIZIONARIO, uno strumento online meraviglioso, semplice ed immediato che attraverso un semaforo vi permetterà un’immediata comprensione della qualità del prodotto.

Se gran parte degli ingredienti risultano ROSSI o GIALLI secondo il biodizionario, il prodotto non è certamente green.

2. VERIFICA IL PACKAGING USATO:
Un prodotto ecologico contenuto in plastica vergine non potrà mai essere realmente sostenibile: continuerà ad inquinare e danneggiare il nostro ecosistema. Per questo è importante scegliere prodotti contenuti in materiali riciclati o creati da alternative al petrolio. ATTENZIONE a chi vende l’idea di “prodotto riciclabile”: la plastica è ovviamente riciclabile, ma se è stata prodotta da fonti petrolifere, dov’è la differenza ECO?

Verifica che i materiali usati come Packaging (flacone / etichetta) siano sostenibili e non derivati dal petrolio.

Con questi due elementi, si è già in grado di comprendere se un prodotto rientra nell’economia circolare, ovvero nel sistema che permette la creazione e il riutilizzo dei materiali a sostegno di un mondo meno inquinato e se il prodotto è pericoloso per la pelle, per l’ambiente e per i nostri amici animali.

Hai domande? Scrivici!

Ti risponderemo in brevissimo tempo.